Rassegna Stampa: Successo per la pulizia dei fondali (da ilfriuli.it)

Domenica 13 un centinaio di volontari si sono dati appuntamento per ‘tirare a lustro’ la baia di Sistiana.

1

Successo per la prima giornata di pulizia dei fondali che, domenica 13 aprile, ha richiamato oltre cento persone nella baia di Sitiana (il gruppo nella foto di Mirko Taddeucci). L’idea è nata dall’Asd La Triblù – The Blue Tribe Scuba Team di Martignacco, sodalizio dilettantesco impegnato nella formazione di istruttori subaquei Asi-Sub/Cmas.

2

L’associazione ha chiamato a raccolta vari amici, tra i quali i soci di Easysub di Rosolina a Mare, Fishdog Treviso, Unità cinofila operativa di Trieste e Wwf Fvg per pulire il mare dai rifiuti abbandonati e sensibilizzare le persone al rispetto dell’ambiente acquatico. All’appello hanno risposto 110 volontari, dei quali quasi 90 subacquei, che hanno collaborato alla raccolta delle immondizie ‘dimenticate’ fuori e dentro l’acqua (i rifiuti nelle foto a sinistra e a destra, scattate da Barbara Meleagri e Daniela Coletto).

3

Una sinergia fantastica: i sub in acqua, divisi in due turni, muniti di rete per la raccolta, portavano in superficie i rifiuti; l’Unita cinofila operativa, tramite i propri cani, andava a prendere le reti e le portava a riva, dove i rifiuti venivano svuotati dall’acqua e smistati dal presidente de La Triblù – The Blue Tribe Scuba Team, Paola Merlo, e da altri volenterosi ‘spazzini’, per poi essere suddivisi in sacchi successivamente raccolti e caricati su un ape ‘sportivo’ per essere quindi consegnati al deposito. Grazie alla fattiva collaborazione di tutti sono stati riempiti tredici grossi sacchi di rifiuti. Finita la raccolta, tutti si sono rifocillati con un lauto pranzo organizzato in loco.

4

Si ringraziano per la partecipazione attiva tutti i soci e simpatizzanti de La Triblù -The Blue Tribe Scuba Team di Martignacco, gli amici del Centro immersioni e divertimento di Limena (Padova), del Conegliano Sub, i sommozzatori di Feltre, il Calypso di Marghera, il Gruppo sommozzatori Atlantide di Monfalcone che, con la sua competenza, ha vigilato per tutta la manifestazione, e tutti i subacquei che sono intervenuti singolarmente collaborando per la riuscita dell’evento. L’ottima organizzazione ha reso possibile l’entrata in acqua di tanti sub nella più totale sicurezza (a sinistra, un sub in azione nella foto di Simone Spiccia).

Posted in Archivio.